Il trasporto di energia elettrica

L’energia elettrica complessivamente immessa nella rete di Acea Distribuzione (dalla rete di trasmissione nazionale, da impianti di generazione connessi direttamente alla rete di Acea Distribuzione e dalla rete di ENEL Distribuzione interconnessa) ha registrato, nel corso del 2012, una diminuzione dello 0,07% rispetto al dato di energia immessa nello stesso periodo dell’anno precedente. La potenza massima richiesta sulla rete di Acea Distribuzione nel corso del 2012 è stata pari a 2.276 MW ed è stata registrata alle ore 14.00 del 11 Luglio 2012. Tale valore è stato inferiore di circa 86 MW (-3,63%) rispetto al corrispondente dato registrato durante l’anno 2011, attestato su 2.361 MW e rilevato il 13 Luglio 2011, alle ore 13.00. L’anno 2012 ha visto confermarsi l’elevato tasso di attivazioni degli impianti non rilevanti (5.775 nell’anno 2012 in rapporto a 3.971 nell’anno 2011 per una variazione del +45%). Conseguentemente il dato di potenza nominale installata è aumentato del 32% in relazione allo scorso anno (129,6 MW nell’anno 2012 rispetto ai 98,32 MW nell’anno 2011). 

image9.png

La domanda di energia elettrica rilevata sulla rete di Acea Distribuzione nel corso dell’anno 2012 è stata influenzata dalle condizioni climatiche (più miti in primavera e in autunno e più rigide in estate e in inverno) e da un maggior numero di giorni lavorativi (un giorno lavorativo in più, tenuto conto che il 2012 è stato un anno bisestile).

In particolare, nei mesi di febbraio e luglio, in conseguenza delle temperature più rigide e più calde, la richiesta di energia elettrica ha subito rispettivamente incrementi del 7,70%

e del 7,43%. Al contrario, nei mesi di marzo e settembre, considerate le condizioni climatiche miti è stata registrata una riduzione della domanda di energia elettrica rispettivamente pari a -5,69% e -8,72% (in particolare nel mese di Settembre sulla riduzione hanno inciso anche due giorni lavorativi in meno).

Nel grafico riportato di seguito viene rappresentato l’andamento della TDR registrata nel corso dell’anno 2012 e la differenza media mensile del medesimo parametro calcolato nei mesi corrispondenti dell’anno 2012 e 2011. 

image10.png

Nella successiva tabella sono riportate le variazioni percentuali mensili dell’energia elettrica immessa nella rete di Acea Distribuzione, calcolate con riferimento ai volumi 2012 e 2011, come rilevati direttamente dal sistema di misura dedicato (serie “grezza”) e, quindi, come risultanti dalle elaborazioni effettuate per neutralizzare gli effetti delle richiamate condizioni climatiche, nonché della diversa composizione del calendario (serie “depurata”):

VARIAZIONI PERCENTUALI MENSILI – SERIE “GREZZA”, SERIE “DEPURATA”
2012 Vs. 2011 Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Totale
SERIE "GREZZA" 1,18% 7,70% -5,69% -3,40% -2,91% 1,36% 7,43% 6,54% -8,72% -0,42% -4,36% -0,08% -0,07%
SERIE "DEPURATA" 3,21% 2,94% 0,28% -3,02% -3,02% -5,04% -2,79% 0,92% -6,43% -4,12% -3,01% -4,46% -2,06%
 

La tabella che segue illustra la sequenza mensile dell’energia elettrica immessa nella rete di Acea Distribuzione durante il 2012, corredata dell’analoga serie del 2011:

Energia immessa nella rete Acea [GWh]
  Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre Totale
2012 1.045,81 1.016,98 947,50 856,84 916,69 1.021,76 1.156,69 1.061,32 948,60 951,60 921,53 1.017,96 11.863,28
2011 1.033,65 944,31 1.004,66 887,02 944,15 1.008,09 1.076,67 996,16 1.039,26 955,63 963,55 1.018,78 11.871,93
 

Tali quantitativi di energia elettrica sono stati destinati al fabbisogno delle utenze alimentate dalla rete sopra menzionata, individuate dal complesso dei clienti del mercato libero, del mercato di salvaguardia e del mercato di maggior tutela, nonché dai cosiddetti distributori sottesi, rappresentati nello specifico dall’impresa elettrica del comune di Saracinesco. Sono inoltre presenti cessioni e immissioni di energia, effettuate tra la rete di Acea Distribuzione e le reti di ENEL Distribuzione, in corrispondenza di alcuni punti di interconnessione in bassa, media e alta tensione.

Nella successiva tabella, in relazione al confronto tra l’esercizio dell’anno 2012 e dell’anno 2011, trova quantitativa rappresentazione la precedente esposizione, con l’ulteriore dettaglio del contributo assicurato dall’Acquirente Unico SpA e dalla fornitura da importazione:

  Mercato di maggior tutela Mercato libero Distributori sottesi Totale
Fonte AU GWh Altre Fonti GWh GWh GWh GWh
2012 3.326,90 433,56 8100,28 2,54 11.863,28
2011 3.513,95 432,38 7922,74 2,86 11.871,93
 

Per quanto riguarda la fornitura da importazione, a decorrere dal 1° gennaio 2002, Acea Distribuzione ha stipulato una convenzione con lo Stato della Città del Vaticano, rinnovata il 5 agosto 2011, a valere per il periodo 1° gennaio 2012 - 31 dicembre 2022, per la gestione ottimizzata dell’energia elettrica di importazione a esso assegnata (determinata da Terna su indicazioni dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, a valle del decreto del ministro delle Attività Produttive - ora ministro dello Sviluppo Economico - che definisce l’attribuzione di quote di capacità di trasporto all’interconnessione con l’estero per lo Stato Città del Vaticano e per la Repubblica di San Marino).